A CONEGLIANO CARNEVALE BATTE MALTEMPO: A MIGLIAIA IN STRADA PER APPLAUDIRE MASCHERE E CARRI

 

 

 

ConeglianoCdm2016bConeglianoCdm2016a DSC06051 1280
DSC06045 1280
DSC06039 1280 DSC06004 1280 DSC06081 1280 DSC06076 1280 DSC06075 1280 DSC06068 1280 DSC06067 1280“Audentes Fortuna iuvat”, ossia “il destino favorisce chi osa” dice il motto latino. E la conferma è arrivata oggi Martedì grasso 9 febbraio a Conegliano, dove nonostante le previsioni meteorologiche incertissime l’Associazione Carnevali di Marca, in accordo con l’Amministrazione comunale, ha mandato in scena nel pomeriggio la tradizionale sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati sotto un cielo nuvoloso che già in mattinata aveva “regalato” qualche scroscio di pioggia, alternato a rapide apparizioni di un pallido sole. Nel pomeriggio, a parte qualche minuto di pioggerella, il tempo ha “tenuto” e la sfilata si è svolta regolarmente, con la sola precauzione di un anticipo di circa mezz’ora dell’avvio visto che le previsioni parlavano di possibili precipitazioni dalle 16.30 in poi. Lo spettacolo gratuito è andato in scena dalle 14 alle 16 circa e ha richiamato, secondo le primissime stime, circa 25.000 persone. Un dato inferiore a quello dell’anno scorso proprio a causa del meteo incerto ma comunque significativo e che ha premiato la tenacia degli organizzatori, nel complesso soddisfatti della riuscita dell’evento.

Quindici i gruppi che a piedi o su un carro allegorico hanno animato il pomeriggio coneglianese, presentati da Moreno Meneguz e Roberto Biz che sul palco installato ai piedi della Scalinata degli Alpini hanno avuto come ospiti il sindaco di Conegliano Floriano Zambon e l’assessore comunale Franca Perin. Hanno sfilato la scuola primaria di Farra di Soligo con il carro “Pinocchio”, le parrocchie di Bocca di Strada e Santa Maria (“A tutta birra”), il gruppo parrocchia Cer Soligo (“L’allegro risveglio”), il gruppo carro mascherato di Bagnolo (“Robin Hood”), il gruppo carro alpini scuola materna di Sernaglia della Battaglia (“Come Pinocchio… Sbagliando s’impara”), il gruppo scuola materna Genitori Soligo (“I Minions”), il gruppo danzante della Scuola di danza Zumba di Conegliano, il gruppo Sempre Quei di Tezze (“Alice nel paese delle meraviglie”), il gruppo Fon Fierun di Corbanese (“In viaggio con le maschere”), la scuola dell’infanzia Camerotto di Santa Lucia di Piave (“Masha e Orso”), il gruppo Coriandolando per Pieve (“La magia dell’Oriente”), il gruppo carro parrocchia di Nervesa (“Wacky Races – Corse pazze”), il gruppo Dal Santo di Prata di Pordenone (“Messico”), il gruppo Chions Tuttinsieme (“Charlest-Kong: un gorilla a Broadway”) e le Majorettes di Prata di Pordenone con la “Music Show Band”, nate rispettivamente nel 1972 e nel 1952. Le Majorettes sono campionesse italiane Nbta nella disciplina “Pom pom”: a Pasqua parteciperanno al campionato europeo. La sfilata ha visto anche un’esibizione di Hip Hop del gruppo Hurricane Art della scuola Dance City di San Vendemiano diretta da Marika Derton, con coreografia di Lisa Asuni.

La sintesi dell’allegro pomeriggio coneglianese è stata affidata alla pagina Facebook dell’Associazione Carnevali di Marca, che proprio al termine della sfilata ha festeggiato i suoi primi mille “Mi piace”. “Qualche goccia solo a metà sfilata non ha fermato l’entusiasmo delle 25.000 persone (dalle prime stime) e bimbi festanti accorsi a Conegliano. Non era una decisione semplice, ma anche questa volta è stata quella giusta. Grazie ai carristi, a Floriano Zambon sindaco di Conegliano, a tutti i volontari della Protezione civile e Carabinieri in congedo, al direttivo dei Carnevali di Marca, grazie a tutte le persone che ci hanno ringraziato, grazie a chi dietro una tastiera ci ha criticato. W il Carnevale, w il sorriso delle migliaia di bimbi a cui abbiamo regalato due ore di straordinaria allegria”.

Abbinata agli spettacoli c’è anche quest’anno la tradizionale LOTTERIA DI BENEFICENZA dei Carnevali di Marca: durante le sfilate è possibile acquistare i biglietti (al costo di 2 € l’uno), sperare in un’estrazione fortunata e, se così non fosse, sapere che 5 centesimi per ogni biglietto venduto saranno devoluti ad enti e associazioni locali segnalati dalle Amministrazioni comunali. Sarà l’oratorio Giovanni Paolo II di San Vendemiano a ospitare, sabato 12 marzo, il Gran Galà di chiusura dei Carnevali di Marca, in cui verranno estratti i premi della Lotteria il cui montepremi è di 20.000 euro. Primo premio è quest’anno una stupenda Opel Adam del valore di 14.500 euro.

Commenti chiusi