MARTEDì GRASSO PER TUTTI CON I CARNEVALI DI MARCA: CARRI E MASCHERE A TREVISO, CONEGLIANO E CORNUD

Il giorno più atteso sta per arrivare. Martedì grasso 13 febbraio, nel pomeriggio, le città di Treviso, Conegliano e Cornuda ospiteranno le sfilate di carri allegorici e maschere che chiuderanno un’edizione particolarmente fortunata per l’associazione Carnevali di Marca.

Partiamo dal capoluogo, dove dalle 14.00 saranno 20 i gruppi che sfileranno partendo da piazza Burchiellati, percorrendo poi tutte le mura fino a porta Santi Quaranta da dove svolteranno per Borgo Cavour, poi a destra su via San Liberale, piazza Pio X e piazza Vittoria in cui si concluderà la sfilata. L’allegro corteo di Treviso sarà introdotto dal gruppo delle “Hugbikes”, a cui seguiranno il Gruppo folkloristico trevigiano che proprio quest’anno festeggia i suoi primi cinquant’anni, gruppo Fascino antico (maschere a piedi), comitato genitori scuola primaria di Roncade (“La spada nella roccia”), gruppo Cartamodelle di Caorle, gruppo carro Gsm Musestre (“Anime e spiriti”), gruppo carro via Roma di Trevignano (“Oceania”), gruppo carro Cusignana Colombere (“Laggiù in mezzo al mar”), gruppo carro associazione I ragazzi degli anni ’80 (“Il tempo scorre”), gruppo carro Contrada Santa Lucia Castagnole (“Le meraviglie del bosco”), gruppo carro comitato Festeggiamenti Santa Mama (“Noi del Circo di Mosca”), gruppo carro Barconfolly (“Come nelle favole”), gruppo carro Catena Giramondo (“S.P.Q.R. Fuga da Roma”), gruppo carro Noi – Gruppo giovani San Giacomo di Sala (“Stanlio e Ollio”), gruppo carro Amici Falzè di Trevignano (“Il ritorno della medusa”), gruppo carro circolo Amici di Merlengo (“Egitto”), gruppo carro L’Allegra compagnia Porcellengo (“Il cappellaio matto all’ora del tè”), Gruppo dell’Allegria di Maserada (“Luna Park”), gruppo carro Selva (“Il circo”) e gruppo Giovani San Giuseppe (“King Strong”).

Lo spettacolo sarà presentato dallo speaker Paolo Mutton, trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di TrevisoToday e riserverà al gruppo primo classificato il Trofeo “Città di Treviso” realizzato in cristallo dal maestro Marco Varisco. Vigileranno sulla buona riuscita della manifestazione 30 addetti radio di protezione civile, 50 addetti al pubblico, 40 addetti antincendio addestrati per il rischio medio, una centrale radio per le emergenze, un posto medico avanzato, quattro ambulanze, quattro squadre di soccorritori a piedi e circa 100 agenti di Polizia Locale.

Domani martedì sarà anche l’ultimo giorno di apertura per il Villaggio di Carnevale in piazza Borsa, che dalle 10.00 alle 20.00 rimarrà aperto al pubblico. Ad accompagnare le occasioni quotidiane di intrattenimento, con particolare attenzione per il divertimento delle piccole “mascherine”, ci saranno selezionati professionisti dello Street Food.

 

Anche a Conegliano, presentati da Roberto Biz e Federico Campodall’orto, sfileranno nelle vie del centro dalle 14.30 ben 20 gruppi. Ad aprire le danze saranno le Majorettes di Prata di Pordenone, seguite da gruppo carro Bagnolo (tema: Shrek), gruppo carro parrocchia Bocca di Strada e Santa Maria (I Vigili del fuoco), gruppo giovani Camalò (I Lego), Scuola enologica Cerletti (Finché c’è Cerletti c’è prosecco), gruppo Fon Fierun Corbanese (I cavalieri del drago), Ceod Cozzuolo (Dalla terra fertile), gruppo carro parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), gruppo genitori scuola primaria Anna Frank di Pero (Noi come i Maya), Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), gruppo Dal Santo di Prata di Pordenone (L’arca di Noè), gruppo Astra (maschere a piedi), gruppo carro Alpini scuola materna Sernaglia (C’era una volta), gruppo Carnevale Insieme Signoressa (Ritorno al futuro), Le volpi del Soligo (gruppo a piedi I soldatini), gruppo parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), gruppo Sempre Quei (Fate ed elfi di Tezze), gruppo Asd Solaria pattinaggio (La gallina brasiliana), gruppo Parigo X di Parè (Preti e suore in discoteca) e gruppo Combricola (Conegliano Park Live concert).

Per agevolare l’afflusso degli spettatori nelle vie del centro in cui si svolgerà la sfilata di carri e maschere, saranno a disposizione i bus navetta che dalle 13.00 alle 17.00 faranno la spola tra il parcheggio del Centro commerciale Conè e piazzale San Martino (50 metri dalla sfilata). E proprio il Conè ospiterà nel giorno di Martedì grasso, subito dopo la sfilata dei carri, i Discendenti, uno show – tributo ispirato al film Disney con protagonisti i figli dei “cattivi” delle favole più famose. Informazioni al link https://www.facebook.com/events/323250908177270/.

 

L’offerta dei Carnevali di Marca per Martedì grasso si completa con la seconda sfilata di carri a Cornuda, nell’ambito del tradizionale Carnevale del Crostol organizzato dalla Pro Loco che propone una quattro giorni di divertimento con luna park, chiosco e appunto le due sfilate allegoriche. Tra figuranti dei carri, dei gruppi e delle “macchiette” sono circa 1.200 le persone che animeranno il locale carnevale. Dieci i gruppi che sfileranno dalle 14.00 di Martedì grasso, a partire da quello “a sorpresa” della Pro Loco. Seguiranno gruppo San Gaetano Montebelluna (I prigionieri siamo noi), Nervesa della Battaglia (Topolino e i suoi amici), Castelfranco Veneto (I Looney Tunes), gruppo festeggiamenti Sernaglia (Al momento guardati alle spalle), Pro Loco Caerano San Marco (Il volo in festa), Nogarè (Asterix e Obelix e il mostro in tour), Amici di Susegana (I pirati), Santa Maria della Vittoria (Il libro della giungla) e Montebelluna (Il regno dei vichinghi).

Nel corso delle sfilate saranno messi in vendita i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca. Per ogni tagliando venduto, l’associazione devolverà 5 centesimi a sostegno di associazioni solidali che le saranno segnalate dagli amministratori locali. Il montepremi della Lotteria 2018 ammonta a 20.000 euro e il primo premio è una Opel Advance Coupé. L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà sabato sera 17 marzo nell’oratorio Giovanni Paolo II di San Vendemiano durante il Galà di chiusura dei Carnevali di Marca.

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.

 

IN 20.000 A VITTORIO VENETO PER IL “CINQUANTESIMO” DEL CARNEVALE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ha riscosso un grande successo di pubblico la sfilata di carri allegorici e maschere che si è svolta oggi domenica 11 febbraio lungo le vie del centro di Vittorio Veneto. Secondo le prime stime dell’associazione Carnevali di Marca che ha organizzato lo spettacolo, condivise dall’Amministrazione comunale di Vittorio Veneto che ha assistito alla sfilata dal palco installato in viale della Vittoria, sono state almeno 20.000 le persone che hanno assistito all’allegro show, distribuite in due ali di folla ininterrotte dal “bar alpino” fino a Salsa.
Presentati da Roberto Biz e Federico Campodall’orto, hanno sfilato 19 gruppi.
Ad aprire le danze, in tutti i sensi, sono state le Majorettes di Prata di Pordenone, seguite dalle scuole materna Pollicino e primaria Manzoni di Vittorio Veneto (gruppo a piedi sul tema “Anche gli alieni leggono”), gruppo Asd Solaria Pattinaggio (La gallina brasiliana), gruppo parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), scuola materna Camerotto di Santa Lucia di Piave (Masha e Orso), gruppo Parigo X di Parè di Conegliano (Preti e suore in discoteca), Ceod di Cozzuolo (Dalla terra fertile…), gruppo Combricola (Modena Park Live), le Cartamodelle (maschere a piedi con costumi in carta riciclata), gruppo​ Simpatia di Cozzuolo (Il panevin), scuola enologica Cerletti di Conegliano (Finché c’è Cerletti c’è prosecco), gruppo carro Bagnolo (Shrek), gruppo carro Fon Fierun Corbanese (I cavalieri del drago), gruppo carro parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), gruppo carro Cusignana Colombere (Laggiù in mezzo al mar), gruppo Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), gruppo Chions Tuttinsieme (Alla corte di Re Carnevale), gruppo Dal Santo di Prata di Pordenone (L’Arca di Noè) e gruppo genitori scuola primaria “Anna Frank” di Pero (Noi come i Maya).
Una rappresentanza dei figuranti del gruppo Simpatia di Cozzuolo ha ricevuto sul palco, dai vertici dell’associazione Carnevali di Marca e dal sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon, la targa che ricorda i 50 anni dal primo “carnevale” organizzato a Cozzuolo per iniziativa di cinque donne del posto nel 1968. Una tradizione che dura tuttora, come testimonia il carro di quest’anno dedicato al Panevin in cima al quale, oltre alla tradizionale befana, era presente un improbabile “sindaco” interpretato da un componente il gruppo Simpatia.
Nel corso della sfilata, che è stata trasmessa in diretta da La Tenda Tv, sono stati messi in vendita i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca . Per ogni tagliando venduto, l’associazione devolverà 5 centesimi a sostegno di associazioni solidali che le saranno segnalate dagli amministratori locali. Il montepremi della Lotteria 2018 ammonta a 20.000 euro e il primo premio è una Opel Advance Coupé. L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà sabato sera 17 marzo nell’oratorio Giovanni Paolo II di San Vendemiano durante il Galà di chiusura dei Carnevali di Marca.
Oggi domenica si è svolta anche la sfilata di carri allegorici a Cornuda, a cura della Pro Loco in sinergia con l’associazione Carnevali di Marca nell’ambito del tradizionale “Carnevale del Crostol”. Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it , la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.

DOMENICA 11 FEBBRAIO: I CARNEVALI DI MARCA FRA TRADIZIONE (VITTORIO VENETO) E NOVITA’ (CORNUDA)

Nell’ultima domenica di carnevale sono due le sfilate del circuito Carnevali di Marca pronte a calamitare l’attenzione dei bambini… di ogni età. L’appuntamento, come vuole tradizione, è a partire dalle 14.30 dell’11 febbraio nelle vie del centro di Vittorio Veneto per la sfilata di carri allegorici che sarà presentata da Roberto Biz e Federico Campodall’orto e trasmessa in diretta da La Tenda Tv. Ecco i 19 gruppi che hanno annunciato la loro presenza allo spettacolo vittoriese, con i rispettivi temi: Majorettes di Prata di Pordenone (gruppo a piedi), scuole materna Pollicino e Manzoni Vittorio Veneto (Anche gli alieni leggono), gruppo Asd Solaria pattinaggio (La gallina brasiliana), gruppo parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), scuola materna Camerotto Santa Lucia (Masha e Orso), gruppo Parigo X Parè di Conegliano (Preti e suore in discoteca), gruppo Ceod di Cozzuolo (Dalla terra fertile…), gruppo Combricola (Modena Park Live), Cartamodelle (costumi di carnevale in carta riciclata), gruppo Simpatia di Cozzuolo (il Panevin), Scuola enologica Cerletti (Finché c’è Cerletti c’è Prosecco), gruppo carro Bagnolo (Shrek), gruppo Fon Fierun Corbanese (I cavalieri del drago), gruppo carro parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), Cusignana Colombere (Laggiù in mezzo al mar), Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), gruppo Chions Tuttinsieme (Alla corte di Re Carnevale), gruppo Dal Santo di Prata di Pordenone (L’Arca di Noè) e gruppo genitori Scuola primaria Anna Frank di Pero (Noi come i Maya).

Quest’anno, per la prima volta, è entrato nel circuito dell’associazione Carnevali di Marca anche lo storico “Carnevale del Crostol” di Cornuda, organizzato dalla Pro Loco e distribuito su quattro giorni con luna park e due sfilate di carri (la prima domenica 11 e la seconda martedì 13). Domenica, a partire dalle 14.00, sfileranno tredici carri, il primo dei quali con tema a sorpresa a cura della Pro Loco di Cornuda. Gli altri gruppi: San Gaetano Montebelluna (I prigionieri siamo noi), gruppo Nervesa (Topolino e i suoi amici), Castelfranco Veneto (I Looney Tunes), gruppo festeggiamenti Sernaglia (Al momento, guardati anche alle spalle), gruppo Alpini scuola materna Sernaglia (C’era una volta), gruppo Falzè (Il ritorno della dea medusa), Pro Loco Caerano San Marco (Il volo in festa), Nogarè di Crocetta del Montello (Asterix e Obelix), gruppo Santa Mama di Crocetta (Noi del Circo di Mosca), Amici Susegana (I pirati), Santa Maria della Vittoria (Il libro della giungla), gruppo Montebelluna (Il regno dei vichinghi).

Nel corso delle sfilate saranno messi in vendita, al prezzo di due euro l’uno, i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca. Per ogni tagliando venduto, l’associazione devolverà 5 centesimi a sostegno di associazioni solidali che le saranno segnalate dagli amministratori locali. Il montepremi della Lotteria 2018 ammonta a 20.000 euro e il primo premio è una Opel Advance Coupé. L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà sabato sera 17 marzo nell’oratorio Giovanni Paolo II di San Vendemiano durante il Galà di chiusura dei Carnevali di Marca.

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.

COZZUOLO, LA CULLA DEL CARNEVALE VITTORIESE

 

Febbraio 1968, festeggiamenti del patrono San Valentino che anche quell’anno coincisero con il periodo di carnevale: a Cozzuolo, località della Val dei Fiori a Vittorio Veneto, un gruppo di cinque giovani donne (Vittoria, 

 

Tina, Lorenzina, Rosalia e Antonietta) decide nel pomeriggio di raggiungere la piazza del paese a bordo di altrettante vecchie biciclette e di fare un po’ di festa. Notate da Luigi Dorigo, all’epoca aitante giovanotto e oggi colonna dell’associazione Carnevali di Marca, quelle donne diventeranno le “madri” di una tradizione festaiola che si ripete da mezzo secolo esatto e che con il tempo si è evoluta fino a coinvolgere l’intera città.

 

Quella dell’11 febbraio 2018 sarà una domenica speciale per la comunità di Cozzuolo: nel corso della sfilata di carri allegorici che si svolgerà a partire dalle 14.30 per le vie del centro di Vittorio Veneto, i pionieri del carnevale vittoriese riuniti nel “Gruppo Simpatia” riceveranno dall’associazione Carnevali di Marca e dall’Amministrazione comunale una targa in ricordo di quella scintilla che accese gli animi di tanti paesani che anno dopo anno riuscirono a organizzare spettacoli di carnevale sempre più elaborati e partecipati. “Ricordo che in quel febbraio 1968, dopo una messa, mia mamma propose di organizzare qualcosa per il carnevale. Insieme a quattro amiche inforcarono delle biciclette vecchie e malandate e con borse e ceste piene di oggetti vari trascorsero il pomeriggio nella piazza della chiesa. Luigi Dorigo le notò e da lì partì l’idea di organizzare, a partire dall’anno successivo, spettacoli di carnevale” ricorda Renzo Secchi, figlio di una delle promotrici del carnevale e tuttora residente a Cozzuolo.

Il ristretto gruppo di donne del paese fu capace di contagiare tutta la località, al punto che dal 1969 praticamente ogni via di Cozzuolo organizzò una propria attrazione, con la “benedizione” dell’allora giovane parroco don Luigi Davanzo, che esortò alunni e famiglie a impegnarsi per il carnevale. Dall’anno successivo arrivarono anche i dolci e i carri, trainati in prima battuta da mucche o asinelli e con il passare del tempo anche da trattori. “Più che carri mascherati, quelli di mezzo secolo fa erano carri allegorici – interviene Redo Bezzo, ingegnere di Cozzuolo attuale presidente dell’associazione Carnevali di Marca – perché raffiguravano tradizioni e scene di vita quotidiana del tempo, come lo “sfratto del contadino” e la vita delle famiglie nella stalla”. Non è quindi un caso che il carro preparato quest’anno dal Gruppo Simpatia Cozzuolo abbia come tema il Panevin, momento a cui la gente del posto è molto legata. Un carro che ebbe successo per molti anni fu quello legato all’Africa e in particolare al “Tucul”, edificio tipico di quel continente, con figuranti dal volto pitturato.

Anno dopo anno le sfilate di carri e maschere si fecero sempre più grandi, al punto che si ampliò anche il loro percorso, che partì non più da via Adamello ma da via Col di Lana. Fino a quando, nei primissimi anni ’80, le sfilate raddoppiarono: una a Cozzuolo, un’altra in centro città” ricordano molti anziani residenti a Cozzuolo, che hanno custodito gelosamente le foto in bianco e nero delle prime sfilate. La continuità tra il carnevale degli albori di Cozzuolo e quello del ventunesimo secolo è incarnata, per esempio, dalla guida del presidente Redo Bezzo e dalla presenza nel consiglio direttivo di Luigi Dorigo. Con il ricordo sempre vivo del padre di Bezzo, Mario, promotore e presidente del Comitato turistico di Cozzuolo e anch’egli legato a doppio filo al carnevale vittoriese.

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it , la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.

APERTURA DEL VILLAGGIO DI TREVISO E DUE SFILATE DI CARRI: UN SABATO SENZA TREGUA PER I CARNEVALI DI MARCA

I programmi degli appuntamenti quotidiani del Villaggio di Carnevale saranno pubblicati nella pagina Facebook #carnevaletrevigiano2018 . Ad accompagnare le occasioni quotidiane di intrattenimento messe in programma con particolare attenzione per il divertimento delle giovani “mascherine” ci saranno selezionati professionisti
dello Street Food. Il Villaggio di Carnevale è organizzato in collaborazione e con il patrocinio della Città di Treviso, con il prezioso contributo dell’agenzia Treviso Assicura | UnipolSai – Divisione Sai | di Bacco & Tonello, Treviso. Il Villaggio di
Carnevale è una co-produzione TimeToLose, Digital-PR & Communication services. Al suo interno saranno messi in vendita, al prezzo di due euro l’uno, i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca . Per ogni tagliando venduto,
l’associazione devolverà 5 centesimi a sostegno di associazioni solidali che le saranno segnalate dagli amministratori locali. Il montepremi della Lotteria 2018 ammonta a 20.000 euro e il primo premio è una Opel Advance Coupé.
L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà sabato sera 17 marzo nell’oratorio Giovanni Paolo II di San Vendemiano durante il Galà di chiusura dei Carnevali di Marca.
Queste le realtà che troveranno spazio nel Villaggio: Associazione Carnevali di Marca (animazione, intrattenimento e performance), info point @treviso-assicura di Treviso Assicura di Maurizio Bacco e Paola Tonello, Agenzia Generale
UnipolSai di Treviso (i responsabili di Treviso Assicura forniranno le informazioni sulle soluzioni assicurative offerte dall’agenzia di viale Vittorio Veneto 3a Treviso), Gastronomia Sergio Albertini pesce e non solo, Osteria Mio Sole
Agribar @miosole (isola di vini selezionati in cui soffermarsi e scegliere tra le tante differenti proposte in degustazione al calice), Meggiolaro Dolci Tentazioni, Birrificio Trevigiano (birra artigianale), ChefOnTheRoad (panini gourmet),
Cannoleria Siciliana e Picatabari (frittelle della tradizione). Al centro del villaggio ci sarà un allestimento curato dal negozio Mangiafuoco di Treviso.
Alle 14.30 di sabato 10 verrà recuperata, nelle vie del centro paese, la sfilata di carri allegorici di San Vendemiano
rinviata sabato scorso per il maltempo.

Nove i gruppi che parteciperanno: aprirà il programma quello del Pedibus dei bambini di San Vendemiano; poi toccherà alle Volpi del Soligo (tema: I soldatini), gruppo Varda che te te sbaglia di Azzano Decimo (Maialetto), gruppo carro Alpini Scuola materna Sernaglia (C’era una volta), gruppo carro Parrocchia ​ Nervesa (Sulle ali della magia), Scuola dell’infanzia Camerotto di Santa Lucia di Piave (Masha e Orso), gruppo Combricola (Modena Park Live), gruppo Semprequei di Tezze (Fate ed elfi di Tezze), gruppo Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac).

Sempre sabato 10 ma dalle 20.00 si svolgerà la prima delle due sfilate in programma nel centro di Sernaglia della Battaglia  (la seconda sarà domenica 18 febbraio) in collaborazione con la Pro Loco. Ecco i nove carri partecipanti con i rispettivi temi: Scuola materna di San Stino di Livenza (Arca di Noè), gruppo carro Amici di Susegana (I pirati), gruppo Barconfolly Barcon di Montebelluna (Come nelle favole), gruppo Parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), gruppo carro Alpini Scuola materna Sernaglia (C’era una volta), gruppo Fa e Desfa Contea di Montebelluna (Il regno dei vichinghi), gruppo Catena Giramondo (SPQR fuga da Roma), gruppo Festeggiamenti Sernaglia (Al momento… guardati anche alle spalle), comitato Cusignana Colombere (Laggiù in mezzo al mar).
Entrambe le sfilate di sabato 10 febbraio saranno presentate da Roberto Biz.
Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione
www.carnevalidimarca.it , la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.

ALLA SCUOLA PRIMARIA “MANZONI” DI VITTORIO VENETO I BAMBINI SI COSTRUISCONO DA SOLI LE MASCHERE DI CARNEVALE

Alunni a lezione di… maschere di carnevale. Nel 2017 la scuola elementare
“Alessandro Manzoni” di Vittorio Veneto partecipò alla sfilata vittoriese
organizzata dall’associazione Carnevali di Marca allestendo un carro allegorico
che trasportò per le vie del centro città alunni mascherati da vari tipi di frutta o
verdura, a coronamento di un progetto didattico sulla sana e corretta
alimentazione. Nel corrente anno scolastico, gli allievi della stessa scuola
primaria sono stati impegnati in laboratori sulla lavorazione della cartapesta,
che sono serviti a costruire le maschere con le quali oltre 110 alunni sfileranno
nel pomeriggio di domenica 11 febbraio a Vittorio Veneto: un numero in
aumento rispetto alla novantina abbondante dell’anno scorso. Il tema del carro
allegorico di quest’anno è legato al progetto didattico della lettura e si intitola
“Anche gli alieni leggono”.
Luigi Dorigo, storico esponente del consiglio direttivo dell’associazione
Carnevali di Marca, e Dario Corazza del gruppo “Chions Tuttinsieme”,
altrettanto storico partner dei Carnevali di Marca, hanno insegnato agli allievi
della Manzoni, nelle loro aule, a realizzare maschere in cartapesta in previsione
dell’ormai imminente sfilata. Preziosissima, naturalmente, è stata la
collaborazione delle maestre della Manzoni, alle quali si affianca il lavoro di

molti genitori. Il progetto, nato quasi per gioco, è diventato “pilota” per altre
scuole che vorranno provare a creare da sole le loro maschere di carnevale,
come auspica l’associazione Carnevali di Marca che da sempre promuove ed
auspica una partecipazione attiva delle scuole di ogni ordine e grado agli
spettacoli carnevaleschi. Il carro della “Manzoni” di via Marcinelle sarà uno dei
protagonisti alla sfilata allegorica di domenica 11 febbraio dalle 14.30 nelle
strade del centro di Vittorio Veneto.
Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il
sito istituzionale dell’associazione
www.carnevalidimarca.it
, la pagina Facebook
“Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche
la nuova pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag
consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e
#carnevaletrevigiano2018.

CARNEVALE TREVIGIANO, OK AL PIANO DELLA SICUREZZA

Treviso, 6 febbraio 2018
Nella mattinata odierna si è svolto in Questura a Treviso il tavolo di coordinamento dei grandi eventi, al quale hanno partecipato le massime autorità locali di pubblica sicurezza in vista della sfilata dei carri allegorici di martedì grasso 13 febbraio a Treviso. La riunione ha pienamente promosso il piano di gestione della sicurezza e delle emergenze curato
dall’associazione Carnevali di Marca, che prevede l’impiego di circa 200 persone tra volontari di Protezione civile, addetti alla sicurezza e agenti della Polizia locale di Treviso.
Si è deciso inoltre di assicurare la presenza di almeno una squadra di Vigili del fuoco. Sarà montato anche un Pma (posto medico avanzato) in piazza Vittoria, a completamento del lavoro di ambulanze e squadre a piedi che si distribuiranno nel centro storico, coordinate dalla cooperativa Castel Monte Onlus. Non sono previste limitazioni degli accessi ai luoghi,
essendo la mobilità la caratteristica principale della manifestazione.
“ Siamo orgogliosi che il lavoro svolto in questi mesi dalla nostra associazione per garantire il massimo della sicurezza a carristi e pubblico sia stato pienamente condiviso da tutte le autorità. Siamo certi che grazie alla professionalità di tutte le forze in campo potremo vivere un Martedì grasso festoso e ricco di allegria” il commento di Nicola Arrigoni, vicepresidente dei Carnevali di Marca e delegato al Carnevale Trevigiano.
L’associazione Carnevali di Marca comunica inoltre che la sfilata di carri allegorici a San Vendemiano, rinviata causa maltempo sabato scorso, sarà recuperata sabato 10 febbraio a partire dalle 14.30. Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate e sulle sue eventuali variazioni si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione
www.carnevalidimarca.it , la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso”
(che nei giorni scorsi ha festeggiato i suoi primi 2.000 “Mi piace”) e, per la sola sfilata di
Treviso, anche la pagina social “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio 2018”. Alcune sfilate saranno trasmesse per buona parte del loro svolgimento in diretta Facebook.

IN 15.000 NEL WEEKEND PER LE TRE SFILATE DEI CARNEVALI DI MARCA

o state complessivamente 15.000 circa, secondo le prime stime degli organizzatori, le persone che hanno assistito alle tre sfilate di carri allegorici e maschere che hanno regalato allegria e spensieratezza nel primo fine settimana di febbraio sotto la regia dell’associazione Carnevali di Marca. Dopo l’annullamento causa maltempo dello spettacolo di San Vendemiano sabato 3 pomeriggio, nello stesso giorno in orario serale circa 3.000 persone di tutte le età hanno affollato le strade del centro di Santa Lucia di Piave per la prima sfilata in notturna dell’edizione 2018, a cura della Pro Loco e di altre associazioni del paese in sinergia con i Carnevali di Marca. Gli spettacoli della domenica si sono svolti regolarmente nonostante il meteo incerto: a Pieve di Soligo gli spettatori sono stati quantificati in circa 7.500, mentre a Ponte della Muda in Cordignano hanno trascorso un pomeriggio all’insegna del divertimento, solo parzialmente rovinato da una leggera pioggia, in circa 4.500 per la sfilata organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con i Carnevali di Marca.

Nel centro di Santa Lucia di Piave, sabato sera, hanno sfilato i carri di Cusignana Colombere (tema: Laggiù in mezzo al mar), Amici di Susegana (I pirati), Sempre Quei Tezze (Fate ed elfi di Tezze), Amici di Quarto d’Altino (Folle amore), Fon Fierun Corbanese (I Cavalieri del drago), Bagnolo (Shrek), La Combricola (Modena Park Live), gruppo Catena Giramondo (SPQR fuga da Roma), gruppo scuola d’infanzia Camerotto Santa Lucia (Masha e Orso), gruppo Quei del carro di San Stino di Livenza (L’Arca di Noè) e gruppo Allegria di Maserada (Luna Park).
Nelle vie del centro di Pieve di Soligo, presentati da Roberto Biz, hanno sfilato il gruppo Berton Parigo X (Parè di Conegliano, gruppo a piedi con bici e carretto sul tema “Preti e suore in discoteca”), parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), gruppo Le Volpi di Soligo (I soldatini), Scuola enologica Cerletti (Finché c’è Cerletti c’è prosecco), parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), gruppo festeggiamenti Sernaglia (Al momento… guardati anche alle spalle) e gruppo Alpini Scuola materna Sernaglia (C’era una volta). Applausi pure per Orazio Mattiazzi, il “cowboy del Montello”, con la sua Pony Giorgia.
A Ponte della Muda sono stati protagonisti il gruppo carro Dal Santo di Prata di Pordenone (tema: L’arca di Noè), gruppo carro Bagnolo (Shrek), gruppo carro Fon Fierun (I cavalieri del drago), gruppo Sempre Quei di Tezze (Fate ed elfi), parrocchie Bocca di Strada e Santa Maria (I Vigili del fuoco), Amici Susegana (I pirati), gruppo L’allegra compagnia Bidasio (Topolino), gruppo carro Gaiarine (Le pazze melodie dei Looney Tunes).

L’associazione Carnevali di Marca non è solo sfilate, allegria, carri allegorici e coriandoli: in questo periodo festoso ci sono sempre il tempo e la voglia di pensare a chi è meno fortunato: 5 centesimi per ogni biglietto della lotteria venduto (al prezzo di 2 euro) saranno devoluti ad associazioni solidali del territorio che saranno segnalate all’associazione dagli enti locali. Il montepremi della lotteria ammonta anche quest’anno a 20.000 euro; il primo premio è una splendida Opel Corsa Advance Coupé, che ha aperto la sfilata pievigina.

In attesa di recuperare lo spettacolo di San Vendemiano, ecco il programma del prossimo fine settimana “grasso”: sabato 10 febbraio alle 20.30 ci sarà la prima delle due sfilate stagionali di carri allegorici a Sernaglia della Battaglia (la seconda è in calendario domenica 18 febbraio) in collaborazione con la Pro Loco. Domenica 11 doppio appuntamento pomeridiano: a Vittorio Veneto e, per la prima volta nel circuito dei Carnevali di Marca, a Cornuda.

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate e sulle sue eventuali variazioni si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” (che proprio oggi ha festeggiato i suoi primi 2.000 “Mi piace”) e, per la sola sfilata di Treviso, anche la nuova pagina social “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio 2018”. Alcune sfilate saranno trasmesse per buona parte del loro svolgimento in diretta Facebook

IN 10MILA PER LA “PRIMA” DEI CARNEVALI DI MARCA 2018

Cinquemila persone in festa a Susegana, altrettante a Tarzo. Sono stati complessivamente circa 10mila, secondo le prime stime degli organizzatori, gli amanti del carnevale che hanno assistito alle sfilate di carri allegorici e maschere organizzate dall’associazione Carnevali di Marca e dalle Pro Loco nei due centri della sinistra Piave trevigiana oggi domenica. Il meteo favorevole e temperature accettabili per il periodo hanno favorito l’afflusso di gente, che non ha lesinato applausi per i figuranti, coriandoli, foto e video. A Susegana, presentati da Claudia Vigato, hanno sfilato per le vie del centro il gruppo carro parrocchia Bocca di Strada (tema: I Vigili del fuoco), Gruppo festeggiamenti Sernaglia (Al momento… guardati anche alle spalle), Gruppo Cusignana Colombere (Laggiù in mezzo al mar), Gruppo carro Carnevale Insieme Signoressa (Ritorno al futuro), Gruppo parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), Gruppo Semprequei (Folletti e fatine), Gruppo Giovani San Gaetano (I prigionieri siamo noi), Gruppo carro Alpini scuola materna Sernaglia (C’era
una volta), Gruppo carro Amici di Susegana (I pirati), Gruppo giovani Nogarè (Obelix) e Gruppo Berton Parigo X di Parè (Preti e suore in discoteca). Buona parte della sfilata suseganese è stata trasmessa in diretta Facebook sulla pagina dell’associazione Carnevali di Marca: poche ore dopo il termine dello spettacolo erano già più di 1.200 le visualizzazioni del filmato.
A Tarzo, presentati da Moreno Meneguz, hanno regalato allegria il gruppo FonFierun Corbanese (tema: I cavalieri del drago), Gruppo carro parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), La Combricola (Modena Park Live), Gruppo Dal Santo di Prata (L’arca di Noè), Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), Gruppo Catena Giramondo (S.P.Q.R. Fuga da Roma), Gruppo carro Ragazzi anni ’80 (Il tempo scorre), Gruppo carro mascherato Bagnolo (Shrek) e Allegra Compagnia di Gaiarine (Looney Tunes).
Nel corso delle due sfilate sono stati messi in vendita, al prezzo di due euro l’uno, i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca. Per ogni tagliando venduto, l’associazione Carnevali di Marca devolverà 5 centesimi a sostegno delle attività di associazioni solidali del territorio che saranno segnalate all’associazione dagli amministratori locali.
L’allegria dei Carnevali di Marca tornerà domenica prossima 28 gennaio con ben tre sfilate in contemporanea: a Pianzano di Godega di Sant’Urbano e, in collaborazione con le Pro Loco, a Giavera del Montello e Nervesa della Battaglia. Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it , la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la nuova pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018. 22

PRONTI, VIA: I CARNEVALI DI MARCA PARTONO DOMENICA 21 GENNAIO CON GLI SPETTACOLI DI TARZO E SUSEGANA

L’allegria del carnevale può finalmente iniziare a manifestarsi. Domenica 21 gennaio l’associazione Carnevali di Marca propone, in collaborazione con le Pro Loco, le prime due sfilate di maschere e carri allegorici dell’edizione 2018. Gli appuntamenti inizieranno alle 14.30 nelle vie centrali di Tarzo, nell’àmbito della Festa della Candelora, e in quelle di Susegana. Ecco di seguito i 19 gruppi che hanno annunciato la loro partecipazione per regalare un pomeriggio di festa gratuita a grandi e piccini con le allegorie più svariate:

 

TARZO (presenta Moreno Meneguz): Gruppo FonFierun Corbanese (tema: I cavalieri del drago), Gruppo carro parrocchia di Nervesa (Sulle ali della magia), La Combricola (Modena Park Live), Gruppo Dal Santo di Prata (L’arca di Noè), Coriandolando per Pieve (L’impresa Edilfiac), Gruppo Catena Giramondo (S.P.Q.R. Fuga da Roma), Gruppo carro Ragazzi anni ’80 (Il tempo scorre), Gruppo carro mascherato Bagnolo (Shrek), Allegra Compagnia di Gaiarine (Looney Tunes).

 

SUSEGANA (presenta Claudia Vigato): Gruppo carro parrocchia Bocca di Strada (tema: I Vigili del fuoco), Gruppo festeggiamenti Sernaglia (Al momento… guardati anche alle spalle), Gruppo Cusignana Colombere (Laggiù in mezzo al mar), Gruppo carro Carnevale Insieme Signoressa (Ritorno al futuro), Gruppo parrocchia Cer Soligo (I figli dei Flintstones), Gruppo Semprequei (Folletti e fatine), Gruppo Giovani San Gaetano (I prigionieri siamo noi), Gruppo carro Alpini scuola materna Sernaglia (C’era una volta), Gruppo carro Amici di Susegana (I pirati), Gruppo Berton Parigo X di Parè (Preti e suore in discoteca).

 

Nel corso delle due sfilate saranno messi in vendita, al prezzo di due euro l’uno, i biglietti della Lotteria dei Carnevali di Marca. Per ogni tagliando venduto, l’associazione Carnevali di Marca devolverà 5 centesimi a sostegno delle attività di associazioni solidali del territorio che saranno segnalate all’associazione dagli amministratori locali.

L’allegria dei Carnevali di Marca tornerà già la domenica successiva, 28 gennaio, con ben tre sfilate: a Pianzano di Godega di Sant’Urbano e, in collaborazione con le Pro Loco, a Giavera del Montello e Nervesa della Battaglia.

 

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la nuova pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”. Gli hashtag consigliati sulle pagine social sono  #carnevalidimarca2018 e #carnevaletrevigiano2018.